Un 25 aprile 2022 per tutte le resistenze

Un 25 aprile 2022 per tutte le resistenze

Come sempre in questo mese di aprile condividiamo messaggi di antifascismo e proponiamo incontri, dialoghi, musica a Cuneo e presso la Borgata Paraloup per tutte le resistenze.

Dal 21 al 26 aprile 2022 in diversi luoghi della città di Cuneo arriva la seconda edizione di Resistenze #ColtivaLaTuaResistenza: incontri, spettacoli di teatro, testimonianze, musica live e per festeggiare la Liberazione e approfondire il ricordo della lotta partigiana nata nelle nostre valli.
Dopo due anni di assenza, ritorna il tradizionale appuntamento cuneese del 24 aprile | ore 20.30: la Fiaccolata della Libertà.
In apertura al Parco della Resistenza i saluti del sindaco Federico Borgna, l’orazione di Chiara Colombini, scrittrice e ricercatrice da sempre impegnata nei temi legati alla Resistenza, collabora con Rai Storia e Rai Tre e il suo ultimo libro, edito Laterza, è Anche i partigiani però…
A seguire la Banda Musicale Duccio Galimebrti, canti e letture accompagneranno la Fiaccolata dal Viale degli Angeli, Rondò Garibaldi, Piazza Galimberti (con lo spegnimento delle fiaccole davanti al museo Casa Galimberti), a Via Roma e fino a Piazza Virginio. Nella piazza del centro storico alcuni giovani leggeranno estratti di testimonianze partigiane tratte dagli archivi della Fondazione Nuto Revelli e dell’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo e per concludere la serata il concerto live dei Veeblefetzer, band romana che farà cantare e ballare un pubblico intergenerazionale. Attivi dal 2012, hanno pubblicato due album e macinato chilometri e live per tutta Europa, condiviso il palco con i Gogol Bordello, collaborato con Roy Paci e Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti e sono stati ospiti di Fiorello per Edicola Fiore e di Caterpillar su Radio2. Il loro ultimo album More, pubblicato nel 2019, contiene alcuni brani della colonna sonora de La profezia dell’Armadillo, il film tratto dal best seller di Zerocalcare.

Grazie alla collaborazione con il Collettivo Franco di Bologna, dal 15 aprile sono affissi per Cuneo dei manifesti con contenuti artistici realizzati dell’artista cuneese Federico Manzone.

Per tutti gli appuntamenti di approfondimento e di aggregazione per la Festa della Liberazione, anche rivolti agli studenti delle scuole di Cuneo ed ai giovani della città: locandina.

Gli eventi di Resistenze #ColtivaLaTuaResistenza sono organizzati e promossi da Istituto Storico della Resistenza, Fondazione Nuto Revelli, ANPI Cuneo e ANPI Cuneo Comitato provinciale, Associazione Partigiana Ignazio Vian – Centro culturale “Don Aldo Benevelli”, ARCI Lhi Balòs aps, MiCò aps, Associazione Culturale Lou Seriol, con il contributo del Comune di Cuneo, di CGIL, CISL e UIL.

Mostra banner Ricordati di non dimenticare. Nuto Revelli, una vita per immagini

22/04-12/06 | Alba, Cortile della Maddalena
Dopo le tappe di Cuneo e Torino, dal 22 aprile al 12 giugno la mostra curata da Paola Agosti e Alessandra Demichelis è ospitata ad Alba: la vita, il partigianato, i luoghi del cuore, l’impegno da scrittore e antifascista di Nuto Revelli sono raccontati nei banner fotografici appesi sotto il porticato del Cortile della Maddalena in occasione delle celebrazione del 25 aprile, grazie all’organizzazione del Comune di Alba e della Cooperativa libraria La Torre, in collaborazione con il Centro studi Beppe Fenoglio ed il sostegno della Fondazione Ugo Cerrato e dell’ANPI Alba-Bra. 
L’inaugurazione è venerdì 22 aprile alle ore 17.30 ad Alba, in Piazza Risorgimento in occasione dei cento anni dalla nascita di Beppe Fenoglio.
Intervengono il Sindaco di Alba Carlo Bo, il Presidente dell’ANPI di Alba Enzo Demaria e le figlie dei partigiani: Lorenza Balbo, Paola Farinetti e Margherita Fenoglio.
Ingresso libero.

© Giovanna Borgese | Nuto Revelli in Piazza Galimberti a Cuneo, 1989

Intitolazione della Piazza a Demonte a Nuto Revelli

23/04 | ore 10.30 | Demonte, Piazza Nuto Revelli
Grazie alla proposta presentata dall’Istituto storico della Resistenza di Cuneo e accolta dal Comune di Demonte, la piazza, rinnovata dal progetto dell’arch. Dario Castellino, sarà intitolata a Nuto Revelli.
È un importante riconoscimento per l’impegno partigiano e antifascista di Nuto Revelli in Valle Stura, che tra il 17 e il 28 agosto del 1944 al comando della Brigata Carlo Rosselli rallentò l’avanzata dei nazifascisti verso il Colle della Maddalena, permettendo alla Brigata Rosselli di sfuggire alla stretta nemica e di passare in Francia raggiungendo gli alleati. 
Intervengono Mario Ventino Borromeo, sindaco di Demonte, Marco Revelli, presidente della Fondazione Nuto Revelli, Maddalena Forneris, Presidente ANPI Borgo e valli e Pierluigi Garelli, direttore Istituto storico della Resistenza di Cuneo, con la partecipazione della Banda Demunteisa e una delegazione dell’Istituto Comprensivo di Demonte.

© Fabio Oggero | Piazza Nuto Revelli a Demonte, 2021

Giornate Per le Resistenze

22-25/04 | Borgata Paraloup
L’edizione zero Per le Resistenze – quattro giornate verso il 25 aprile, per riflettere insieme sulle nuove Resistenze attraverso i tre temi a cui Nuto Revelli ha dedicato la sua vita dopo la guerra e l’esperienza partigiana a Paraloup: il mondo dei vinti, l’anello forte, i giovani.

Per scoprire come partecipare agli eventi: https://paraloup.it/eventi/giornate-per-le-resistenze/.

Iscriviti alla newsletter

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.